Cougar Italia

Diario di Amanda

Ricordi d’infanzia di una cougar

26/01/2014, 17:06

Oggi mi sento un po’ malinconica… una cougar malinconica, sommersa dai ricordi!
Sotterrato da mille cianfrusaglie, in soffitta ho ritrovato un vecchio album di fotografie di quando ero bambina e andavo in vacanza al paese dei miei nonni in Trentino. I miei genitori mi portavano in montagna subito dopo la fine dell’anno scolastico: “Ti portiamo a respirare un po’ d’aria buona e a giocare con i nonni e gli amichetti” - mi dicevano.

Io, ogni volta, al momento della partenza per la montagna ero sempre un po’ triste. Ero triste di non vedere i miei compagni di scuola per tanto tempo, di non poter stare con mamma e papà tutti i giorni. Ma era solo una sensazione momentanea. Mi bastava scendere dalla macchina, saltare tra la braccia tese di mia nonna, vedere gli altri bambini del paese correre a salutarmi per capire che non c’era altro posto dove in realtà volevo essere. La spensieratezza e la serenità di quei giorni mi tornano in mente come se li stessi vivendo in questo momento…

Mi piacerebbe tornarci lì un giorno, in quel paese dove regnava la quiete e la tranquillità era quasi surreale. Diventata adolescente non sono più andata in vacanza in montagna; oggi mi viene da pensare che forse ho sbagliato a non andarci più, ma certe cose si capiscono quando ormai è troppo tardi!

Chissà che fine hanno fatto i miei amici del paese: Luca, Angelica, Susan, Thomas, Igor. Dove vivono? Si sono sposati? Hanno dei figli? Si ricorderanno ancora di me? Di Amanda, la bambina dall’accento strano?  Mille domande, mille interrogativi ai quali questo pomeriggio nessuno darà risposta…

E poi squilla il cellulare e trovi una notifica di un social network: <<Thomas Grandi vuole aggiungerti tra i suoi amici in rete>> e sorridi e piangi contemporaneamente per l’avverarsi di quello che stavi fortemente desiderando!

Redazione

Crea il tuo profilo in pochi click

Facile
Sicuro
Discreto