Cougar Italia

Diario di Amanda

Una serata a casa sulla chat cougar

30/06/2012, 16:24

Oggi è stata una giornata veramente stressante: una serie infinita di riunioni di lavoro e poi tutte quelle location da visitare! Stiamo organizzando un evento di moda piuttosto prestigioso, un progetto davvero entusiasmante, ma anche molto impegnativo. Alle otto, quando sono riuscita ad uscire dall’ufficio, ero stremata! Dopo la consueta lezione di aerobica, per scaricare la tensione e per non trascurare l’aspetto fisico, una tranquilla “serata casalinga” mi è sembrata la soluzione migliore: cena acquistata al take-away sotto casa, un bel film e magari un rilassante bagno caldo, invece…Rientrata a casa ho dovuto sbrigare l’ennesima incombenza di lavoro della giornata, per fortuna ho impiegato solo pochi minuti; visto che avevo il computer acceso, ne ho approfittato per navigare un po’ su Internet e per fare due chiacchiere su una chat cougar. Ho iniziato a scherzare con un ragazzo. Dal gioco iniziale, la conversazione si è fatta più seria e abbiamo cominciato a raccontarci cosa facciamo nella vita, quali sono i nostri hobby e i lati più intriganti del nostro carattere. Lui è all’ultimo anno di economia, nel tempo libero ama giocare a tennis e ha un’autentica passione per le moto. Abbiamo parlato a lungo sulla chat cougar, finché mi ha proposto di proseguire la conversazione il giorno dopo a cena. Ho deciso di accettare. Non era la mia prima esperienza in una chat cougar, ma era la prima volta che incontravo l’altra persona dopo una sola chattata. Lui è riuscito ad affascinarmi e ad incuriosirmi, mi è sembrato pieno di interessi e, soprattutto, molto simpatico. Ho spento il PC, pensando all’indomani e all’incontro con lo “sconosciuto” della chat cougar: che volto avrà, quanto sarà alto, sarà moro o biondo? Il fatto di non averlo mai visto e di non conoscere il suo aspetto fisico mi stuzzica molto, abbiamo deciso volutamente di non parlarne e di lasciare questa componente di mistero. Per riconoscerci nessun problema: all’appuntamento lui porterà in mano “L’ombra del vento” di Zafón e una rosa bianca, invece io sarò la donna vestita di rosso. Ci sono tutti i presupposti per una magnifica serata.

Redazione

Crea il tuo profilo in pochi click

Facile
Sicuro
Discreto